Quali voci rientrano nel calcolo dell’invarianza di spesa connesso all’ aumento dei consiglieri e degli assessori nei comuni fino a 10.000 abitanti?

I commi 135 e 136 prevedono, senza nuovi oneri, l'aumento del numero dei consiglieri e degli assessori nei comuni fino a 10.000 abitanti (fino a 3.000 abitanti: 10 consiglieri e 2 assessori; nei comuni sopra i 3.000 abitanti e fino a 10.000: 12 consiglieri e 4 assessori). Per assicurare l'invarianza di spesa, i comuni rideterminano gli oneri connessi allo status di amministratori locali (indennità, rimborsi spese, ecc.). Nel calcolo dell'invarianza di spesa non rientrano gli oneri per i permessi retribuiti, né gli oneri previdenziali, assistenziali ed assicurativi di cui agli artt. 80 e 86 del Tuel. Sono incluse, invece, nel computo degli oneri, le indennità e i gettoni, le spese di viaggio e quelle sostenute per la partecipazione alle associazioni rappresentative degli enti locali (artt. 84 e 85, comma 2, del Tuel).