Question time al Senato 3 ottobre

Delrio ha risposto alle interrogazioni in merito al coordinamento in materia finanziaria tra Stato, Regioni e Autonomie locali e a iniziative nel settore dello sport.
Il Ministro ha ricordato che "La revisione del patto di stabilità interno è già stata avviata e l'orientamento comune è quello di semplificare molto il patto e di ridurre gli obiettivi finanziari in modo da liberare le risorse per investimenti in conto capitale. Il patto di
stabilità interno regionalizzato - ha detto - ha contribuito in maniera significativa al raggiungimento di importanti obiettivi, per cui il governo ha intenzione di attivare al più presto la Conferenza per il raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica.
Il Ministro ha quindi ribadito che "l'abolizione delle province è uno dei punti del programma su cui il governo si è impegnato all'atto del suo insediamento" e ha sottolineato che "i risparmi previsti dalla sola eliminazione del personale politico ammontano a circa 110
milioni di euro, mentre quelli complessivi, secondo uno studio dell'ex Ministro
Giarda, dovrebbero attestarsi a circa 750 milioni di euro". Delrio ha così smentito che ci possano essere costi aggiuntivi dati dal trasferimento ai comuni delle funzioni fino a oggi svolte dalle province stesse e ha confermato che il governo sta "accompagnando e incoraggiando le regioni a chiudere, unificare e razionalizzare le società partecipate".
In merito alla diffusione della pratica sportiva, infine, il Ministro ha ricordato che "l'Italia è uno dei pochissimi Paesi europei nei quali l'educazione motoria non è presente nelle scuole
primarie, c'è l'intenzione di estendere il progetto di alfabetizzazione anche ad attività motorie nel pomeriggio affidando al Coni il compito di svolgere queste attività nelle sue strutture sportive".