Il sottosegretario Bressa incontra il Presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini

Il Sottosegretario agli Affari regionali Gianclaudio Bressa ha incontrato oggi pomeriggio il Presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini e l’Assessore Emma Petitti. Al centro dell’incontro, che si è svolto nella sede del Dipartimento Affari regionali, i temi dell’attuazione della Legge Delrio e del riordino istituzionale.

“Il lavoro che sta svolgendo la Regione Emilia-Romagna è di grandissimo interesse e dimostra come la Legge Delrio può essere applicata per aprire nuove importanti prospettive per le autonomie locali – ha dichiarato il Sottosegretario Bressa – È un’esperienza che può rappresentare un termine di paragone interessante anche per le altre Regioni”.

“Ci interessa garantire che le riforme che il Governo propone, dentro ad un quadro di modernizzazione e semplificazione dell'assetto istituzionale del Paese, dal superamento del bicameralismo paritario, alla riduzione del numero dei parlamentari, dalla riforma del titolo V al superamento delle province, trovino una giusta attuazione sui territori attraverso un lavoro virtuoso che non lasci solo nessun lavoratore e attribuisca con chiarezza le funzioni ai diversi livelli di governo", ha commentato il Presidente Bonaccini.

“Abbiamo fatto il punto con il Governo sul lavoro legato alla nostra proposta di legge di riordino istituzionale che a breve presenteremo in Assemblea Regionale – ha dichiarato l’Assessore Petitti -  Si tratta di una vera e propria sperimentazione istituzionale fondata sul nuovo concetto di area vasta sulla quale stiamo lavorando in un costante confronto con i Presidenti di Provincia, le forze sociali e sindacali. Con questa legge puntiamo da un lato a far fronte al tema del personale e della continuità delle attività e allo stesso tempo a cogliere la sfida di progettare l’area vasta come parte di una nuova strategia territoriale per ottenere servizi più efficienti e più funzionali valorizzando le risorse e le esperienze”.