Legge di Stabilità: l'accordo Stato Regioni non prevede tagli alla Sanità

“L’Accordo raggiunto ieri in conferenza Stato Regioni sulla legge di Stabilità non prevede tagli alla spesa storica sanitaria, che rimane sostanzialmente uguale a quella del 2014, ma un congelamento del già previsto incremento del Fondo sanitario nazionale”. Lo dichiara il Sottosegretario Gianclaudio Bressa precisando che “l’accordo si basa essenzialmente sull’efficientamento e la razionalizzazione di alcuni costi per l’erogazione dei servizi e consentirà di mantenere invariati i livelli essenziali delle prestazioni”.

“Occorre inoltre chiarire – aggiunge Bressa - che nello stesso accordo non è previsto alcun taglio alla spesa farmaceutica. Si è stabilito infatti di avviare un tavolo che individuerà, entro il 31 marzo,  i settori del Servizio Sanitario nei quali razionalizzare la spesa. Pertanto le dichiarazioni che riferiscono di tagli insostenibili per  la sanità, non corrispondono al vero”.