Bressa firma protocollo d'intesa con Maeci e Anci per coordinamento attività internazionali

Un coordinamento più efficace tra le attività internazionali dei Comuni e delle Città metropolitane e l’azione estera del Sistema Paese. È l’obiettivo del Protocollo d’intesa tra il Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie della Presidenza del Consiglio, il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e l’Associazione nazionale Comuni italiani, firmato dal sottosegretario agli Affari regionali Gianclaudio Bressa, dal Ministro Paolo Gentiloni e dal Presidente dell’ANCI Piero Fassino.

Nel Protocollo, il Dipartimento Affari regionali e il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale “si impegnano a individuare e sostenere ANCI quale soggetto di riferimento per le attività di preparazione e formazione del personale comunale coinvolto nelle iniziative internazionali nonché la predisposizione di interventi di sostegno ai Comuni e alle Città metropolitane in campo internazionale”. Da parte sua, l’ANCI “si impegna a favorire l’informazione da parte dei Comuni e delle Città metropolitane” su progetti e iniziative di carattere internazionale al Dipartimento e al Ministero e a sensibilizzare le amministrazioni locali a seguire gli indirizzi e le indicazioni nazionali su queste attività.

Sempre con l’obiettivo di un miglior coordinamento, il Dipartimento degli Affari regionali e il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale segnaleranno all’ANCI “le iniziative internazionali che possono contribuire alla promozione delle qualità dei territori che fanno capo agli enti locali” e il Ministero collaborerà, attraverso la rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura alle iniziative per la promozione del Sistema Paese.