Legge Delrio, Bressa ha incontrato le Regioni che non hanno completato il riordino isitituzionale

Si è conclusa oggi una serie di incontri bilaterali tra il sottosegretario agli Affari regionali Gianclaudio Bressa e le Regioni che non hanno ancora completato il processo di riordino istituzionale a seguito della riforma Delrio. A partire da lunedì 21 Settembre, il Sottosegretario ha infatti ricevuto, presso la sede del Dipartimento, le delegazioni delle Regioni Molise, Abruzzo, Piemonte, Campania, Basilicata, Calabria, Lazio, Veneto e Puglia.

“Si è trattato di incontri informali, che si affiancano al lavoro svolto dall’Osservatorio nazionale, e in cui è stato possibile affrontare in maniera più puntuale le criticità ancora registrate da alcune regioni, alla conclusione di un anno complesso”, ha dichiarato Bressa, sottolineando che “il Decreto Enti locali consente di superare le problematiche connesse al 2015, ma è necessario che tutte le Regioni siano nelle condizioni di guardare al 2016 avendo concluso l’iter di aggiornamento delle proprie leggi regionali di attuazione della Delrio e avendo affrontato il tema del finanziamento delle funzioni non fondamentali”.

“L’impegno del Governo – ha concluso il Sottosegretario - è quello di continuare a monitorare il processo e sostenere le Regioni ancora in ritardo, affinché, nel più breve termine possibile e nel rispetto dell’autonomia regionale, possano arrivare ad un impianto ordinamentale e finanziario che consenta il pieno sviluppo del processo di riforme previsto”.