Il Dipartimento al Forum PA 2024

L’edizione 2024 del Forum PA si è svolta dal 21 al 23 maggio 2024 presso il Palazzo dei Congressi dell'EUR. La manifestazione ha rappresentato un momento di incontro e di confronto tra tutti gli attori pubblici e privati dell’innovazione; al centro dell’evento di quest’anno, i cambiamenti organizzativi della PA, alla luce delle sempre più veloci trasformazioni tecnologiche, come la rivoluzione dell’intelligenza artificiale.

Gli eventi del Forum saranno registrati e diffusi sui canali di comunicazione di FPA: www.forumpa.it e piattaforme sociali. 

 

Il Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie ha partecipato al Forum PA con due seminari:

 

“Le Green Communities del PNRR: leve di sviluppo territoriale”

21 maggio 2024, ore 11

Relatore: Giovanni Bocchieri, Coordinatore Nucleo PNRR Stato-Regioni, Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie

Il seminario si pone l’obiettivo di fornire una panoramica della Misura 2, Componente 1 - Investimento 3.2 (Green Communities). Partendo dalla definizione di Green Communities si vuole percorrere l’iter che ha portato al finanziamento di 38 progetti per la realizzazione di piani di sviluppo di Green Communities presentati da: Unioni di Comuni ex art. 32 d.lgs. 267/2000; Comunità Montane ex art. 27 d.lgs 267/2000; Consorzi ex art. 31 d.lgs. 267/2000; Convenzioni ex art. 30 d.lgs. 267/2000. Si tratta di Soggetti Attuatori che hanno forte impatto sul territorio locale e che vogliono realizzare azioni migliorative come leve di sviluppo e contrasto dello spopolamento, abbandono, desertificazione. Con questa misura sono i territori ad individuare ambiti di azione, potenzialità opportunità, urgenze, investimenti, creando sinergie al fine di sfruttare in modo equilibrato le risorse principali di cui dispongono, tra cui in primo luogo acqua, boschi e paesaggio, e aprire un nuovo rapporto sussidiario e di scambio con le comunità urbane e metropolitane, in modo da poter impostare, nella fase della green economy, un piano di sviluppo sostenibile dal punto di vista energetico, ambientale ed economico.

 

 “La montagna: conoscere per deliberare”

23 maggio 2024, ore 11

Moderatore: Giovanni Vetritto, Coordinatore Uff. I Politiche Urbane e Della Montagna e Modernizzazione Istituzionale, Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie

Il Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie ha assorbito nel 2010 le funzioni del soppresso Ente Italiano per la Montagna, ente di ricerca preesistente specializzato sui temi della gestione degli ambiti dei rilievi, che in Italia rappresentano, tra alta e bassa quota, più dei due terzi del territorio nazionale. Di conseguenza, il Dipartimento si è posto nel tempo come il principale aggregatore di ricerca e informazioni sui temi della montagna, offrendo una ampia base di conoscenze e indirizzi per la formulazione delle politiche ai diversi livelli di governo. Il Ministro Roberto Calderoli ha voluto prendere la conoscenza prodotta come base per la formulazione di un nuovo testo di legge generale sulla montagna, attualmente già all’esame delle Camere (A. S. n. 1054). Il seminario rappresenta una utile occasione per fare il punto sulle evidenze emerse nei mesi più recenti dall’attività di ricerca del Dipartimento e sugli indirizzi che, a partire da queste stesse evidenze, sono stati formulati nella proposta di legge governativa.

I relazione: Produzione “Libro bianco” - Anna Giorgi, Presidente del Corso di Laurea in Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del territorio montano, UNIMONT Università degli Studi di Milano sede di Edolo

II relazione: "Territorio montano: il Rapporto del CNR" - Giulio Salerno, Direttore ISSIRFA CNR e Clelia Losavio, Ricercatrice ISSIRFA CNR

III relazione: "L’ambiente montano: il monitoraggio del Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie" - Giulia Del Savio, Dirigente del Servizio per le politiche urbane e della montagna, di sviluppo locale e di sostegno alla marginalità territoriale, e Massimo Pecci, funzionario specialista esp. di settore scientifico tecnologico del Servizio per le politiche urbane e della montagna, di sviluppo locale e di sostegno alla marginalità territoriale

IV relazione: "Il nuovo disegno di legge governativo sulla montagna" - Maria Schininà, Capo Ufficio legislativo Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie