Dipartimento per gli Affari Regionali, le Autonomie e lo Sport

Comunicati Ministro

  • 15/09/2012

    MUSICA: A BOLOGNA UNA SPECIALE STELLA DEL JAZZ PER DALLA

    « Il jazz mi ha fatto ricordare la mia giovinezza. Dalla è stato un grande bolognese che ha scritto la vita culturale della città, una città aperta alla musica». Lo ha dichiarato il Ministro partecipando a Bologna alla seconda edizione della rassegna "La Strada del Jazz".

  • 15/09/2012

    TERREMOTO: AL VIA CAMPAGNA DI PROMOZIONE TURISTICA PER ZONE COLPITE

    «Il progetto Quadrilatero dell' Unesco nasce dalla collaborazione avviata con le Regioni immediatamente dopo il terremoto di maggio per contrastare possibili effetti negativi sul turismo». Lo ha dichiarato il Ministro presentando la campagna "Ripartiamo insieme"

  • 14/09/2012

    AL VIA IL BANDO "GIOIELLI D'ITALIA"

    «E’ estremamente importante – sottolinea il Ministro - ampliare l’offerta turistica del nostro Paese, diffondendo i flussi verso mete nuove e di pregio. L’iniziativa “Gioielli d’Italia” va proprio in questa direzione». Al via da oggi fino al 15 novembre il bando destinato ai Comuni con meno di 60mila abitanti.

  • 07/09/2012

    PARALIMPIADI: «BRAVI AZZURRI E PRESTO LI INCONTRERO'»

    «Un risultato che mi riempie di soddisfazione e che conferma l'eccellenza dei nostri atleti e del lavoro svolto dal Comitato Italiano Paralimpico, dai suoi tecnici e dirigenti e dal Presidente Luca Pancalli, capaci di mantenere il movimento ai massimi livelli internazionali nonostante una competizione sempre più agguerrita e diffusa». E' il commento, al termine dei Giochi di Londra, del Ministro per gli Affari Regionali, il Turiamo e lo Sport, Piero Gnudi.

  • 06/09/2012

    TURISMO:SERVE AZIONE SISTEMA CONTRO LIMITI STRUTTURALI

    «I dati diffusi oggi da Federalberghi confermano che la crisi sta producendo i suoi prevedibili effetti sulle scelte di consumo e purtroppo il turismo non può essere considerato immune». Lo afferma il Ministro secondo il quale è necessaria «un'azione di sistema» per superare i limiti strutturali.

  • 09/08/2012

    LONDRA: DOPING, «SCHWAZER? BRUTTO SPOT PER ITALIA »

    «Chi usa sostanze dopanti deve restare fuori dallo sport. Quelli di Schwazer sono esempi da non imitare. E' sicuramente un brutto spot e un momento difficile per lo sport italiano». Lo ha dichiarato il Ministro commentando a Radio Anch'io la vicenda del marciatore azzurro Alex Schwazer.